Diceria dell’untore

a volte ritornano. Sto parlando dei déjà vu. Oggi, prima di cena, il mio demone mi ha imposto di uscire, ed ho visto il tramonto. Assoluto. E vedendolo, ho rivissuto una situazione, di tanti anni. E tra le mani della memoria si è materializzato un libro. Il libro “Dicerie dell’untore”. Sparito dopo pochi secondi.
Problemi della bicamerale memoria, non lo so. Forse il ripetersi eterno del tempo? Forse. Ma Gesualdo Bufalino. ha la risposta. Io stasera, nel mio giardino, ho avuto l’illuminazione. Il ritorno del tempo. Stasera Proust “per” cena.